InternetAmico: Chi vuole perdere il treno del Web?

Chi vuole perdere il treno del Web?

Se hai deciso di lasciare indietro tutte le possibilità che il Web ti offre, fai pure.

Qui vogliamo solo gente che vuole una volta per tutte imparare ad utilizzare il web per quello che è: una risorsa.

Io mi rendo conto benissimo della fortuna nella quale vivo, mi rendo conto benissimo di quello che ho a disposizione e delle fantastiche evoluzioni che il tempo che sto vivendo mi sta fornendo.

E tu?

Sei consapevole di vivere in un tempo che ti fornisce quasi gratuitamente quello che per millenni le persone comuni non hanno potuto avere? La conoscenza.

 

Vedi, io che mi trovo sul Web sin da quando il Web esiste (in Italia) o poco dopo, ancora apprezzo tantissimo quello che mi propone e le occasioni che mi dà. E tutte le volte che ci penso quasi mi commuovo.

La mia e la tua Era sono immerse in un brodo digitale che si chiama rete, cioè una connessione di computer provenienti da tutto il mondo.

Ogni computer ha al suo interno dei contenuti che ognuno di noi, potenzialmente, può consultare.

 

E’ come se l’antica Biblioteca di Alessandria d’Egitto fosse stata fruibile da tutti quanti: tutto quello che è sul Web è consultabile, ed ogni persona comune può accedere a quelle informazioni.

Sai quanti rotoli erano presenti in quella biblioteca creata qualche decina di anni prima dell’anno zero? 4,5 Milioni di rotoli.
Quattro-virgola-cinque-milioni-di-rotoli.

Per il mondo antico sono un’enormità, ma noi siamo nel mondo moderno, ultra-moderno, quindi adesso arriva la domanda da cento milioni di dollari (scherzo, non ti darò una lira, casomai sarai tu a dare qualcosa a me quando arriverai in fondo 😉 ), ecco la domanda:

Quanti computer credi che servano per archiviare, quindi memorizzare, TUTTI i rotoli che anticamente erano nella biblioteca di Alessandria d’Egitto?

La risposta è:

ne basta UNO.

Se non hai ancora capito te lo ripeto: basta solo un computer moderno per memorizzare, gestire e visualizzare TUTTI i 4 milioni di rotoli che si trovavano nella biblioteca.
Che tralaltro è iniziata decadere quando Giulio Cesare la incendiò, diciamo, accidentalmente.

Ci sei? Di solito quando dico queste cose alla gente vengono attacchi di panico, perché effettivamente rimane un po’ difficile da intendere che un solo computer possa contenere tutte le informazioni che un tempo erano dentro ad un’edificio grande come il Colosseo e pieno zeppo di sapere.

Ok, se sei arrivato qui allora hai bisogno di respiro, ti faccio un quadro:
nel mondo abbiamo in rete, quindi collegati, circa 2 miliardi di computer i quali scambiano informazioni tra loro; ne basta uno di questi per contenere le informazioni che una civiltà intera aveva raccolto duemila anni fa.

In 2000 anni il sapere umano è cresciuto un bel po’, e quindi adesso per contenere tutto il sapere umano serviranno molti più computer, giusto?

Maddeché!

Prendi un centinaio di computer, mettili nella stessa stanza e tutto il sapere umano sarà contenuto in quei computer.
Con buona pace della professoressa di italiano che ti obbligava a portare il volume di epica alle medie, quello che ti spezzava le spalle tant’era grosso.

 

Ora il bello è proprio qui: parlando di occupazione fisica del materiale, cioè parlando di supporti che memorizzano, cioè parlando di posti fisici dove vengono messe le informazioni, basta avere un centinaio di computer per immagazzinare tutto il sapere umano, gestirlo e tenerlo al sicuro.

Ma parlando di consultazione del sapere, cioè di quello che puoi leggere in rete, e quindi su tutti quei computer, basta un singolo computer.

Il tuo.

Mi spiego: con il tuo computer puoi accedere, potenzialmente, a qualunque informazione nel mondo, a qualunque contenuto, a qualunque conoscenza che vuoi avere.

Mica male, no?

 

Quando ho scritto il primo corso Web avevo un’idea ben precisa di quello che avrei insegnato: in fondo lavoro con il Web con annessi e connessi da più di vent’anni (e sono ancora un giovanotto…) ed il web l’ho visto cambiare ed evolversi più volte, quindi mi dissi: “un corso con tutte le mie esperienze fatte in questi anni sarà fantastico!”, ma mi sbagliavo!

La mia occupazione principale è sempre stata quella del tecnico, nel senso che mi piace sapere come le cose avvengono sia all’interno del computer sia all’interno della rete, quindi la mia formazione oltre che essere creativa è stata molto tecnica:
Tecnico Web, Tecnico Progettista Cad, Web Manager, Web Master, Web Graphic, Tecnico di rete… insomma una noia mortale!

Credevo che alle persone potesse interessare la parte tecnica che si cela dietro al web, cioè Internet, ed allora creai un corso dove la prima parte era molto tecnica, spiegando a fondo ciò che avviene all’interno della rete quando navighiamo, come si scambiano le informazioni i computer, come un’informazione viene trattata…sai cosa faceva la gente? Cadeva con la testa sul tavolo, svenivano, letteralmente, per la noia.

Quindi ho dovuto fare un esame di coscienza, bloccare tutto quanto e dire ai signori presenti: “Ragazzi e ragazze, questo corso non va bene, bisogna che riguardi il programma, anche perché se qualcuno sviene ancora sul tavolo e sbatte la testa mi tocca pagarlo per nuovo!

 

Si lo so, non ci credi, ma è andata proprio così.

 

Presi di nuovo in mano il programma, iniziai a leggere quello che avevo inserito ed analizzai bene quello che avrei voluto insegnare.
Ho spezzettato il programma del corso, l’ho analizzato, scomposto, passato in padella e sfumato con un buon Prosecco di Valdobbiadene… e tutto il grasso in eccesso se ne è andato!

Cosa è rimasto? InternetAmico 😉

Il programma di InternetAmico
– ti accompagna nella comprensione di quello che avviene quando navighi in rete, e di quello che può succedere se non stai attento
– ti mostra come risolvere alcuni dei più comuni problemi che puoi avere a casa o nel tuo telefono quando navighi
– ti fa scoprire strumenti dei quali ignoravi l’esistenza
– ti fornisce una conoscenza ed un modo di ragionamento sul web che facilita l’utilizzo del web stesso
– ti difende dalle minacce del web

Quello che voglio farti capire è che il Web è una risorsa anche se non ci capisci niente, perché la vera forza del web sono le persone che lo compongono.
E tu sei una persona.

 

Quello che i saggi di Alessandria d’Egitto non capirono era che non basta avere la conoscenza ed i sapienti più illustri per poter difendere una civiltà, serve anche la gente comune.

Il World Wide Web non è un posto per tecnici, per geni, per giovani, per chi ci capisce di informatica; Web è TUTTI, Web siamo noi e sei TU.

Smettila di pensare cavolate come “ma con quello che ci faccio io con il computer e con internet non mi serve fare un corso…” perché non è il corso che ti serve, è il capire quello che stai facendo sul Web che ti serve.

Ed anche capire quello che possono fare altre persone per cercare di darti fregature: perché non dimenticarlo mai, la grande biblioteca di Alessandria d’Egitto fu bruciata da esseri umani, come quelli che l’avevano costruita, non da orchi cattivi venuti da un’altro mondo.

 

Quindi anche la difesa è fondamentale nel Web.
Perché il web è anche, purtroppo, terra di conquista per i malintenzionati.
Buona parte del corso InternetAmico è incentrata sul “Come difendersi in rete”, perché è un tuo diritto difenderti ed un tuo dovere difendere chi sta vicino, in questo caso chi usa il tuo stesso computer o telefono.

Penso ad esempio a quelle mamme e quei papà che danno in mano un dispositivo ad un bambino o ad un anziano.
Hai mai visto tuo figlio prendere un telefono ed arrivare su pagine web che non credevi nemmeno esistessero? O arrivare ad un passo dall’acquistare qualcosa?
Hai mai dato un computer in mano a tua nonna o nonno? Quante fregature pensi che possa ricevere in una settimana?

E’ ovvio che se vuoi imparare da solo lo puoi fare, in fondo il web è fatto per gli esseri umani che sanno leggere, quindi sei già a posto così; ma se non lo hai fatto fino ad oggi, lo farai adesso dopo aver letto questo articolo? Non credo, oppure significa che sono stato molto convincente…

 

Ti interessa capire come funzionano certe dinamiche sul Web, e capire quali sono le opportunità che questa fantastica rete ti offre per non rimanere indietro?

Allora c’è una soluzione: InternetAmico!

Il programma di InternetAmico deriva direttamente dalle esperienze delle persone che ho ascoltato in questi anni, da quelle domande e curiosità che per un tecnico “sono fuori dal mondo” e che nessun tecnico, esperto di pc, super-genio dell’informatica ha voglia di spiegarti, perché le considera “cose normali e logiche”.
Il problema è che per te che non conosci l’argomento Web,  le cose logiche e normali sono pochissime e quindi resti sempre con una mezza spiegazione in testa, con una mezza soluzione, con qualcosa che credevi di aver capito ma che poi, dopo aver spostato cliccato o toccato un semplice simbolo, “capisci di non aver capito”.

 

Il mio corso è differente.

 

InternetAmico vuole darti la possibilità sventrare le tue conoscenze, dipanare i tuoi dubbi, ampliare le tue curiosità con la forza della semplicità. Niente di più di un amico vero che si affianca a te e ti spiega quello che puoi, non puoi, devi e sopratutto non devi fare in rete, per avere una vita digitale completa. Soddisfacente.

 

Insomma se non lo hai ancora capito InternetAmico sta per ricominciare, una fracca di informazioni sulla rete e quello che la rete può fare per te, che ti porrà nel gradino più alto degli utenti web (mica vorrai diventare un ingegnere con un corso dei miei…), quindi:

  • Se vuoi imparare a gestire il tuo computer o telefono sul web
  • Se vuoi imparare ad utilizzare il Web per quello che è, e cioè una grandissima risorsa
  • Se vuoi finalmente liberarti da quella maledetta sensazione che “io non ci capisco niente”

Iscriviti ad InternetAmico, inviando un messaggio ORA al numero 3398323157 anche via WhatsApp

oppure telefonando al numero 3398323157

Conferma la tua iscrizione ad InternetAmico e non pensarci più, perché come avrai capito, oltre ad imparare qualcosa ti diverti pure 😉

InternetAmico per adesso è chiuso, riprenderà ad ottobre, ma se vuoi posso indirizzarti verso il coros attualmente attivo: Conoscenza Informatica.

Chiama il 339.83.23.157 o manda un messaggio
verrai ricontattato al più presto.

Tutti i corsi di Conimatica hanno un costo identico: 150,00€

Non farti sfuggire questa opportunità.

Conimatica, Conoscenza Informatica.

Alessio Mascagna
Presidente di Conimatica, Associazione per la divulgazione informatica.